Orologi design

Gli orologi nel corso della storia hanno subito diverse innovazioni e cambiamenti: a partire dall’antica meridiana del III millennio a.C. fino agli orologi digitali all’ultimo grido del nuovo millennio. Con tutti i dispositivi che si possiedono oggigiorno per conoscere l’ora, cellulari, tablet, computer.. l’orologio risulta quasi obsoleto, un oggetto antico e per collezionisti. In realtà esso denota eleganza e raffinatezza e per molte persone, non per forza over 70, è ancora lo strumento maggiormente impiegato per misurare lo scorrere del tempo.

Se siete studenti avrete sostenuto degli esami o delle verifiche e saprete che durante un compito non si può usare il cellulare per guardare l’ora oppure, se avete mai preso parte a una riunione di lavoro, saprete che non farete una bella figura se guarderete il tablet per verificare quanto manca al termine del meeting. L’orologio si configura quindi ancora come un oggetto irrinunciabile, sia in casa che fuori, in quanto sinonimo di gusto e stile, ma anche come dispositivo maggiormente funzionale rispetto alle tecnologie all’ultimo grido.

Oggi vi parliamo dunque delle ultime novità in materia di orologi design: per quel che riguarda gli orologi a cucù e gli orologi a parete in generale possiamo dire che torna in auge la creatività; l’imperativo è quindi originalità sia per le tinte, i colori, che per i materiali. Per esempio il Mr. Orange di Alberto Sala: una casetta in legno naturale dalla forma allungata, la cui copertura è realizzata in un tessuto disponibile in diversi colori e texture.

Altri tipi di orologi a parete sono stati invece ispirati alle aree metropolitane americane di New York e quindi realizzati in metallo, con uno stile minimal chic estremamente raffinato; insomma, possiamo affermare che gli orologi tornano di moda prepotentemente e si pongono come oggetto irrinunciabile nell’arredamento delle nostre case, come regali e come ornamento personale ed espressione di stile.

Pubblicato in Blog Taggato con: , , , , ,